Le più’ belle librerie di Londra

Daunt Books

A volte, mentre passeggio per la citta’, mi viene voglia di entrare in una libreria e trascorrere del tempo curiosando tra i libri. Mi rilassa molto. E immancabilmente ne esco con qualche acquisto nella borsa… 

Le librerie sono posti magici, in cui perdersi ed esplorare il sapere dei secoli. 

Personalmente non sono, e credo mai saro’, una fan degli e-book. Non ne nego certo l’utilita’ e la comodita’. Ma “l’oggetto libro”, che nel corso degli anni viene vissuto, toccato, sfogliato, annotato, sgualcito, con le pagine ingiallite e gli angoli rovinati, ha un fascino imbattibile. 

Adoro riempire la mia casa con i libri , credo siano uno dei piu’ bei complementi d’arredo.  Come disse Cicerone:

Una casa senza libri e’ come un corpo senz’anima.

Quindi, se come me, amate i libri e i luoghi che li contengono, non perdete l’occasione di visitare queste librerie durante il vostro soggiorno londinese. 

DAUNT BOOKS (Marylebone Branch)

Probabilmente la libreria piu’ fotografata di Londra, rappresenta una tappa imperdibile per i bibliofili.

L’edificio edoardiano, nella quale e’ ospitata, e’ particolarmente affascinante: si sviluppa su 3 piani ed e’ caratterizzato da scaffali di legno di quercia e bellissime vetrate che illuminano gli ambienti di luce naturale. 

La libreria e’ specializzata in libri di viaggio (non solo guide ma anche racconti, phrase books, memorie e storia).  I libri sono suddivisi (in maniera alquanto inusuale) per Paese. 

HATCHARD’s

Fondata nel 1797 dichiara di essere la piu’ antica libreria di Londra

L’invitante esterno verde muschio, con i bovindi curvi e le cornici in legno e’ decisamente Dickensiano.

All’interno, uno stemma reale dietro al bancone ricorda alla clientela che la Regina si rifornisce in questo negozio.

Gli interni si sviluppano su piu’ piani collegati da una scenografica scala in legno. I pavimenti scricchiolanti testimoniano la longevita’ di questo locale che ospita migliaia di libri da oltre due secoli.

In una giornata piovigginosa, Hatchards e’ uno dei luoghi piu piacevoli di Piccadilly dove rifugiarsi, lasciandosi alle spalle le pozzanghere e il rumore del traffico. 

Hatchard’s a Piccadilly

JOHN SANDOE’S BOOKS

Una strada secondaria, nel quartiere di Chelsea, e’ sede di John Sandoe’s books, una labirintica libreria indipendente che, a dispetto della crisi che ha colpito il settore, continua a sopravvivere. Sembra anzi godere di buona salute. Ha infatti recentemente celebrato i suoi 60 anni di attivita’.

Nel 1950 John Sandoe, che allora aveva 26 anni, acquisto’ questo negozio di libri usati . Sandoe non aveva molta esperienza nel settore. Aveva tentato senza grandi risultati di diventare uno scrittore ma aveva poi deciso di dedicarsi al business dei libri. Il padre, un agente di borsa, non ne fu affatto felice e si dice che abbia commentato cosi’ la scelta del figlio: “Vendere libri!? Tanto vale vendere stivali…”

Ma John persevero’ e il negozio presto acquisto’ un’ottima reputazione grazie alla sua buona selezione di titoli ed uno staff estremamanete competente. 

La libreria ha avuto tra i suoi clienti nomi famosi, tra cui: Mary Quant, Lucian Freud, Keith Richards. John Sandoe si e’ ritirato dagli affari nel 1989, ma fortunatamente il negozio e’ stato acquistato da 3 suoi amici (2 colleghi ed una cliente) 

Il negozio continua ad essere gestito mantenendo lo stile  di Sandoe. Sebbene apparentemente caotico, lo stock di 30.000 libri è meticolosamente catalogato e qualsiasi titolo può essere facilmente trovato.

Entrando nella sua settima decade, John Sandoe sembra aver sfidato la tendenza al ribasso dell’editoria e aver superato le minacce poste da Waterstones, Amazon e Kindle. 

John Sandoe Books a Chelsea

Cecil Court

Questo breve vicolo che congiunge Charing Cross Road a St. Martin’s Lane, dagli anni 30 e’ concosciuto anche come Bookseller Row. In poco piu’ di 100 mt di lunghezza ospita quasi 20 negozi di libri rari e usati, antiquariato, mappe e stampe antiche. 

La strada, che risale al periodo vittoriano e ne mantiene in parte l’atmosfera,  e’ una destinazione immancabile per bibliofili raffinati in cerca di qualche piccolo tesoro. 

Il suo fascino di altri tempi non e’ sfuggito al mondo del Cinema che infatti  lo ha sfruttato come location per diversi film. Cecil Court  sembra abbia ispirato Diagon Alley in Harry Potter (ma va detto che non e’ l’unica contendente a questo titolo!).

Cecil Court

FOYLES (Charing Cross Flagship store)

Fondata nel 1902 Foyle’s e’ una vera istituzione a Londra. 

Il negozio principale si trova a Charing Cross, dove troverete un’impressionante quantita’ di libri distribuiti su 5 piani e 50 settori/aree tematiche.

Questa libreria annovera tra i suoi clienti nomi noti della letteratura e dello spettacolo  ed e’ stata piu’ volte citata in opere letterarie. 

Agatha Christie nel libro “the Clocks” (in Italia pubblicato col titolo ‘Sfida a Poirot’) ne offre una deliziosa descrizione: 

È chiaro che i libri possedevano il negozio piuttosto che il contrario. Ovunque si erano scatenati e si erano impossessati del loro habitat, crescendo e moltiplicandosi, e chiaramente mancava una mano forte per dominarli.

Richard Burton ne parla nella sua autobiografia e racconta come sia rimasto senza parole quando scopri Elizabeth Taylor rubare una copia di A Shropshire Lad.

Le feci una lavata di testa terribile, ma la sua gioia non venne intaccata. È la prima e l’ultima cosa che abbia mai rubato nella sua vita, tranne, ovviamente, i mariti!.

Recentemente (settembre 2018)  la famiglia Foyle ha venduto la proprieta’ alla catena Waterstones.

Oltre a queste iconiche librerie, Londra ospita  moltissime altre piccole gemme da scoprire. Qual’e’ la vostra preferita? Avete qualche altro suggerimento?

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro.

Umberto Eco

6 pensieri riguardo “Le più’ belle librerie di Londra

    1. Grazie mille! Sono contenta che ti sia piaciuto. Sono appassionata di libri e librerie… e queste sono davvero speciali. A presto per altre idee su cosa vedere in questa meravigliosa città’!

    1. Grazie! Mi fa davvero piacere che ti piaccia il mio blog 😊. Ho la sensazione che abbiamo in comune la passione per questo Paese 😉.
      La prossima volta che torni a Londra devi assolutamente ritagliati un pò di tempo per almeno un paio di queste librerie, ne vale davvero la pena credimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *