5 LUOGHI SEGRETI DI LONDRA

Da quando mi sono trasferita in questa citta’ uno dei miei passatempi preferiti e’ girovagare a piedi nei diversi quartieri   per scoprirne gli angoli insoliti e meno conosciuti. 

Se non e’ la prima volta che venite a Londra e avete gia’ visto tutti i MUST SEE imperdibili della citta,’ magari anche per voi e’ arrivato il momento di visitare qualcosa di un po’ meno turistico. Venite con me a scoprire una Londra diversa e affascinante.

Ye Olde Mitre Pub

Storico pub della citta’ e’ noto anche per essere quello piu’ nascosto. Per riuscire a trovarlo e’ necessario  infilarsi  in un vicoletto a malapena visibile tra gli edifici della City. La data di fondazione e’ incerta ma si racconta che la Regina Elisabetta I abbia danzato con Sir Christopher Hutton, attorno ad un albero di ciliegio nel  giardino di questo pub.

Ye Old Mitre Pub

Le rovine di St. Dunstan in the East

Proprio nel mezzo della City a poca distanza dal traffico rumoroso e dalle strade affollate intorno a Bank Station e’ nascosta una piccola oasi di pace e silenzio. Sono le rovine di St. Dunstan in the East, antica Chiesa, le cui fondamenta risalgono al 1100, bombardata nel corso della seconda guerra mondiale. Invece che ricostruirla o demolirla del tutto, e’ stato deciso di trasformarla in un delizioso giardino pubblico ufficialmente aperto nel 1971.

Nei giorni feriali durante la pausa pranzo di solito e’ affollata di londinesi che vengono qui a mangiare i loro take away.  Quindi, se ne avete la possibilita’, vi consiglio di venire a visitare questo luogo negli orari un po’ meno affollati, quando potrete gustarne meglio l’atmosfera magica e scattare foto davvero particolari.

St. Dunstan in the East

Inns of Courts 

Sempre rimanendo nella City, un altro luogo da non perdere sono gli Inner and Middle Temples:due dei quattro Inns of Court di Londra (gli Inns of Courts sono associazioni professionali di avvocati e giudici).

La storia di questa zona di Londra e’ affascinante e risale ai tempi dei Cavalieri Templari che risiedevano in questo distretto. Qui fondarono la Temple Church (visitabile) in onore del Tempio di Salomone a Gerusalemme.

In seguito alla dissoluzione dell’Ordine il territorio venne in parte concesso dal papa  ai Cavalieri Ospitalieri e in parte venne occupato da Edoardo II. Nel corso degli anni a seguire, molti degli edifici vennero affittati ad avvocati.  Quando anche l’ordine dei ospitalieri venne dissolto, a seguito della riforma di Enrico VIII, gli avvocati mantennero la concessione che e’ stata poi piu’ volte sempre rinnovata dalla Corona. La più’ recente risale al 2008 da parte della Regina Elisabetta II.

Questo luogo e’ estremamente silenzioso ed affascinante, Qui, in qualche modo, il tempo sembra essersi fermato (in molti di questi cortile interni non c’e’ accesso alle auto) ed e’ estremamente rilassante passeggiare per questi vicoli silenziosi e un po’ austeri.  Tenete presente che durante il week and la maggior parte degli accessi agli Inn e’ chiusa, consiglio quindi di visitare questa zona in un giorno feriale.

Middle Temple

[adinserter block=”3″]

Wilton’s Music Hall

Uno delle piu’ piacevoli ed inaspettate sorprese di Londra. Il piu’ antico music hall del mondo, e’ stato sapientemente restaurato in modo da lasciare intatto tutto il fascino di un edificio che vanta una lunga ed interessante storia. Le pareti sono state lasciate in parte scrostate e non ridipinte,  si respire un’aria di autenticita’ affascinante e di elegante decandenza. L’edificio ospita inoltre un delizioso coffee shop e un ristorante. Vengono organizzate visite guidate o si puo’ assistere ad uno degli spettacoli che regolarmente vi si svolgono.

 Wilton’s Music Hall

St. Katharine Docks

Quando ho scoperto questo angolo di Londra me ne sono subito innamorata. 

Si trova dietro la Tower of London, a pochi passi dai pullman turistici e dalle strade trafficate della City, ma sembra di trovarsi molto molto lontano. Qui non arrivano auto, ma solo imbarcazioni. E’ estremamente piacevole passeggiare in questa marina, piena di ristorantini e locali che si affacciano sul porto. 

St Katharine Docks venne edificato nel 1828 (vennero demolite 1250 case per farvi posto) e divenne subito popolare per il trasporto di merci come zucchero, rum, tè, spezie, profumi, avorio, madreperla, marmo, indaco e vino che provenivano dall’Europa, dall’Asia, dall’Africa e dai Caraibi. Le nuove banchine avevano un sistema di caricamento delle merci più efficiente di quello utilizzato a quel tempo altrove, che permetteva di caricare il prodotto direttamente dalle navi ai magazzini, eliminando quindi il trasporto manuale e riducendo il rischio di furti (che sembra fossero molto frequenti!). 

Nonostante questo nuovo sistema, non ci volle molto prima che il porto diventasse obsoleto a causa dello sviluppo conseguente alla rivoluzione industriale. Le navi divennero sempre più grandi e St. Katharine non fu più adatto ad ospitarle. 

Il fatto che non fosse più operativo, però non è bastato a proteggerlo durante la Seconda Guerra Mondiale, quando, nella notte tra il 7 e l’8 settembre 1940, venne bombardato dai tedeschi in virtù della sua posizione strategica. In quella notte, soltanto nella zona, si contarono 4.600 vittime.

Nel 1990 sono cominciati i lavori di ristrutturazione che hanno dato una seconda vita a questo angolo di Londra. 

Tra i locali presenti nella marina va citato il Dickens Inn. Il pub è stato aperto dal nipote di Charles Dickens, risale agli anni ’70, ma è costruito sul modello di una locanda del 18° secolo, con materiali recuperati da un antico magazzino che si trovava a poche decine di metri di distanza dal punto in cui sorge ora il locale.

St. Katharine Docks

8 pensieri riguardo “5 LUOGHI SEGRETI DI LONDRA

  1. Complimenti!!!!! Io non sarei mai stata capace di scrivere così!! Fai proprio venire voglia di venire passeggiare con te…anche a me non piacciono i le solite mete…
    Un bacio😘

  2. Bravissima! La tua non è’ una semplice guida ma un insolito, stimolante itinerario alla scoperta di una Londra certo meno nota ma seducente. Bellissime anche le foto! 🍀

  3. Commenti, foto e atmosfere: condivido tutto e apprezzo la delicatezza, la sensibilità di scoprire luoghi e atmosfere incantate nei quali rifugiarsi con lo spirito e nella realtà. Sono in attesa di nuove scoperte! Grazie! Gigi senior.👍

  4. Complimenti! Mi piace molto come scrivi e come descrivi i luoghi. Molto interessante. Hai un occhio attento ai particolari e ti muovi al di fuori dei soliti schemi. Mi piace molto, davvero. Segnalerò il tuo blog ad amici.
    Cristina

  5. Grazie mille Cristina! Se ti interessa qualche argomento in particolare che vuoi che tratti in futuro (legato a Londra) fammelo sapere! Sono sempre alla ricerca di nuovi spunti 😉.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *